Il progetto Storytellers è un progetto di ricerca indipendente iniziato individualmente e che trae ispirazione dalle mie precedenti ricerche sul campo con persone anziane, mio figlio di quasi 4 anni, sua nonna e me stessa, madre di 2.

Il progetto parte dalla mia iniziale intuizione di rendere possibile la lettura a distanza tra bambini ed adulti e va avanti attraverso un processo di progettazione centrato sulle persone (ovvero "People-Centred Design") per rifinire l'idea e sviluppare i prototipi.


Intuizioni iniziali

Sugli anziani

> Gli anziani vogliono avere un ruolo attivo nella communità e vogliono che questo venga loro riconosciuto. Vogliono poter contraccambiare il supporto che ricevono con il supporto che danno  

> Gli anziani vogliono andare "oltre" gli scambi di aiuto nel momento del bisogno e costruire relazioni di supporto e amore che durino nel tempo all'interno della comunità

> Le persone che vivono nella stessa comunità costituiscono una impalcatura di sostegno per le persone anziane e forniscono il tessuto sociale per il supporto ed il prendersi cura in maniera informale

 

Sui bambini

> I bambini hanno sempre meno contatti con le persone anziane sia perchè spesso i nonni vivono lontani da loro, sia perchè la vita quotidiana non offre occasioni per i piccoli e gli anziani di stare insieme

 

Sui giovani genitori

>  Quando i nonni vivono lontano, i giovani genitori hanno bisogno di un aiuto nella cura dei figli che sia più flessibile degli asili, in modo tale da bilanciare i propri ritmi casa-lavoro.


Ricerca sul campo

All'inizio del progetto svolgo una ricerca sul campo per indagare l'esperienza di lettura ad alta voce ai bambini. Intervisto giovani genitori di bambini dai 3 ai 6 anni, nonni, educatori ed esperti nella recitazione e lettura.

Attraverso delle attività pratiche che chiedo ai partecipanti di svolgere (ovvero le "cultural probes"), indago i comportamenti esistenti, i bisogni ed il contesto attorno alle esperienze di lettura ad alta voce. 


Co-creazione

Con i bambini

Sperimento con i bambini l'idea di un oggetto mobile che trasmette la voce del lettore e proietta le immagini della storia. In questa fase, costruisco prototipi iniziali della Storybell a bassa fedeltà che mi permettano di testare le interazioni principali del servizio, ovvero:

> richiedere una lettura ad alta voce alla comunità di lettori attraverso la Storybell

> interagire a distanza con un lettore che non si conosce personalmente attraverso la Storybell

> ascoltare una storia e guardare le figure proiettate sul muro

Voglio approfondire l'esperienza dei bambini che interagiscono con la Storybell: i bambini sono coinvolti? L'esperienza risulta loro interessante? Qual'è la differenza tra usare lo Storybell e avere una lettura a voce alta da una persona che ti sta vicino? Durante la lettura con lo Storybell i bambini chiedono di disegnare? Perdono facilmente attenzione? Come interagiscono con un lettore che non conoscono personalmente?

 

Con i giovani genitori

Sperimento con i genitori se e come possono arrivare a costruire una relazione di fiducia con i lettori remoti. In questa fase costruisco prototipi a bassa fedeltà della applicazione per i genitori al fine di indagare:

> che tipo di informazione i genitori vorrebbero conoscere sui lettori

> che azioni i genitori vorrebbero poter fare dalla loro applicazione per organizzare l'utilizzo del servizio da parte dei loro figli

> che azioni di "sicurezza" i genitori vorrebbero poter fare prima e durante una sessione di lettura

> come i genitori vorrebbero contattare e ringraziare i lettori remoti

 

With the readers

I am testing with the readers the way they engage with the child during a reading session:

> How they introduce themselves before starting the reading

> How they read the story, not having the child in front of them

> What they need to feel that the child is engaged, not having the child in front of them

> What they do to try to make the child engaged


Experience prototyping

With the children

I am testing with children their domestic interactions with the Storybell, as a social robot whose behaviours are animated by the community of readers, in particular:

> Waiting impatiently for a Storyteller to start reading. The Storybell rolls up and down as soon as the child shakes it and requests a reading to the community

> Chasing people in the house when Storytellers are available and willing to start reading sessions

For the experience prototyping I am building just-enough high fidelity prototypes which simulate the behaviours I need to test.